Orto Botanico: un viaggio tra piante secolari.

Nato per la coltivazione delle piante medicinali, tradizionalmente utilizzate ai fini terapeutici, l’Orto Botanico di Padova, il più antico nella sua collocazione originaria, fu fondato nel 1545.

L’istituzione di un orto medicinale fu sollecitata da Francesco Bonafede, professore di lettura dei semplici (così venivano chiamate le piante medicinali) dell’Università di Padova, per facilitare il riconoscimento e lo studio delle piante ed evitare errori nella loro somministrazione, a volte fatali per i pazienti.

Attualmente l’Orto si estende per una superficie di circa 22 mila metri quadrati ed è circondato da un muro eretto nel 1582, per limitare i furti dei preziosi vegetali.

L’Orto Botanico ospita numerose piante storiche: la più vecchia, la Palma di Goethe, fu messa a dimora nel 1585.

All’interno dell’Orto, sono presenti ambienti naturali differenti, nei quali vengono coltivate piante caratteristiche.

Segnaliamo, ad esempio, le numerose vasche, nelle quali si possono trovare piante idrofite; la macchia mediterranea, con i suoi cespugli, arbusti ed alberi sempreverdi. Ancora, conosciute più comunemente come piante grasse, dentro le serre ottocentesche è possibile ammirare le piante succulente, che nel periodo estivo vengono collocate all’esterno, in un ambiente desertico appositamente ricostruito.

Nel 2014 è stato inaugurato il giardino delle biodiversità: 1300 specie diverse di piante, disposte a seconda della fascia climatica di tutto il globo e ripartite in quattro macro ambienti.

Dal 1997, l’Orto Botanico di Padova é Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.


Costo del biglietto

€ 10,00 intero

€ 8,00 o 5,00 ridotto

Gratuito per disabili e 1 accomapagnatore.

I cani possono essere portati esclusivamente con trasportino.

Durata della visita

all’incirca 3 ore

Orari ed info aggiuntive

www.ortobotanicopd.it

Orto Botanico | Padova | Scorcio
Palma Goethe
Orto Botanico | Padova | La palma di Goethe
Orto Botanico | Padova | Scorci
Orto Botanico | Padova | Vasche
Orto Botanico | Padova | Giardino delle Biodiversità

Arquà Petrarca

Continuando il nostro percorso medievale, non si può fare a meno di parlare di Arquà Petrarca.

Situato ai piedi del Monte Piccolo e del Monte Ventolone, nei Colli Euganei, Arquà è uno splendido borgo medioevale, facente parte de “I borghi più belli d’Italia”. Di origini molto antiche (lo dimostrano i ritrovamenti di una stazione preistorica risalente all’età del bronzo), tra i suoi Ospiti ha avuto l’illustre poeta, Francesco Petrarca, che lì visse gli ultimi anni della sua vita. Arquà Petrarca non è transitabile in auto: una volta parcheggiato, si può visitare il borgo a piedi. Salendo le rampe tortuose, si incontrano le prime case di pietra e si possono vedere i lavatoi e abbeveratoi. Continuando la passeggiata si vede la fontana, detta “del Petrarca” e, in mezzo al sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta, sorge la tomba del Petrarca. Proseguendo nella salita si trova l’oratorio della Santissima Trinità, con la Loggia dei Vicari, recentemente restaurati. Imboccando via Valleselle, si giunge poi alla casa del Petrarca, circondata dal verde degli orti che il poeta curava.

Se andate in visita ad Arquà, consigliamo di sorseggiare un buon calice di vino presso “L’Enoteca il Giuggiolo” (via Jacopo, 14), dove potrete trovare un vasto assortimento di prodotti tipici, tra cui il famoso brodo di giuggiole.

Quando la fame si fa sentire, noi Vi consigliamo di provare “La cucina del Petrarca”, un ristorante famigliare molto accogliente, dal clima e l’atmosfera caldi, con una splendida vista. Per assaggiare la carne cotta allo spiedo é necessario prenotare (via Scalette, 1, tel. 3890005210): soddisfazione assicurata.

Se desiderate acquistare qualche vino tipico, segnaliamo una delle nostre cantine preferite: l’azienda agricola Vignalta, una vera e propria eccellenza dei Colli Euganei. Da provare il rosso Gemola, prodotto con uve Merlot e Cabernet franc, coltivate proprio nel loro vigneto (Società Agricola Vignalta s.s., via Scalette, 23, Arquà Petrarca | tel. 0429 777305).

Eventi rilevanti

  • festa delle Giuggiole: prima e seconda domenica di ottobre;
  • ”Per le vie del Borgo”: ogni seconda domenica del mese da aprile a novembre, hobbismo e antiquariato dal passato al presente;
  • ”Festa dell’olio novello“: terza domenica del mese di novembre.

Santo patrono: Santa Maria Assunta

Festa patronale: 15 agosto

Per essere sempre aggiornati sugli eventi di Arquà Petrarca, visitate la pagina FB della Pro Loco di Arquà: @prolocoarquapetrarca

Photo credits: Lisa.

Monselice

Monselice é un antico borgo di origine medievale, situato a sud della città di Padova, alle pendici dei Colli Euganei.

Il suo poderoso castello, costruito nel XI secolo, é un maestoso complesso architettonico, il quale raggruppa diversi edifici: quattro nuclei principali più una rocca.

Inizialmente con funzione prevalentemente militare, il castello fu convertito ad edificio ad uso residenziale e fu interamente restaurato dal suo ultimo proprietario, il Conte Vittorio Cini.

Attualmente di proprietà della Regione Veneto, all’interno del castello sono da visitare, tra le altre cose, la stanza di Jacopino, con camino a becco flauto, la cucina con la ricca collezione di attrezzi medioevali, la sala del consiglio e l’armeria. Interessanti sono anche le eleganti stanze di Ca’ Marcello.

Oltre al castello, Monselice offre ai suoi turisti una suggestiva passeggiata storica: partendo da Piazza Mazzini, salendo lungo la via del Santuario, si possono incontrare il museo San Paolo, Villa Nani, Pieve di Santa Giustina, il santuario delle Sette Chiesette e Villa Duodo.

Dopo una giornata tra musei e castelli, consigliamo di bere un ottimo calice di vino all’Enoteca Caveau (Piazzale Vittoria) che offre una vasta selezione di pregiati vini, serviti con gustosi snack.

Infine, per chiudere la serata in bellezza c’é La Torre (in Piazza Mazzini), un elegante ristorante situato nel cuore di Monselice, che propone deliziosi piatti tipici della tradizione veneta.

É sempre utile rivolgersi all’ufficio IAT, che si trova in via del Santuario n. 6, presso il Palazzo della Loggetta (tel. 0429/783026), per reperire materiale e brochure informative sulla città.

L’orario pubblico, da marzo a novembre, é il seguente:

  • lunedì 9:00 – 15:00;
  • dal martedì al venerdì: 9:00 – 18:00
  • sabato e domenica: 9:00 – 13:00 e 14:30 – 18:00

L’orario pubblico, da dicembre a febbraio compreso, é:

  • lunedì 9:00 – 15:00;
  • dal martedì al venerdì: 10:00 – 16:00
  • sabato e domenica: 10:00 – 12:30 e 14:00- 16:00

Informazioni utili

Giorno di Mercato: lunedì 

Santo patrono: 2 novembre 

Giostra della Rocca (palio di Monselice): settembre 

Photo credits: Lisa

Monselice